ABC un aiuto per tutti i neofiti
  • 12 voti - 3.17 media
#1
Ciao a tutti,
apro questa discussione per togliermi tutti i dubbi che ho nell'implementare un sistema domotico z-wave in un impianto esistente.
mi scuso in anticipo se farò delle domande che a molti di voi sembreranno scontate.

partiamo da quello che vorrei fare:

controllo luci
controllo prese
monitoraggio consumi
controllo termostatico
integrazione con la mia centrale allarme (bentel absoluta)

questo almeno per iniziare.

tralasciando per il momento le varie marche di cosa ho bisogno per mettere in piedi un sistema del genere?

per controllare una serie di luci ho bisogno che queste siano collegate ad un rele giusto? se queste luci hanno piu punti di accensione, dovrò mettere un rele per ogni punto?

grazie per tutte le risposte.
#2
per ogni punto luce ti seve una porta di un rele.
Ci sono rele singoli (ad alto wattaggio) o rele doppi (a medio wattaggio).
Ogni porta comanda un punto luce (o piu faretti... o piu apliques.. insomma... roba che si accende assieme)
Ogni porta e' comandata da uno o piu pulsanti.

quindi.... 3 pulsanti per accendere i faretti della cucina -> una sola porta del rele'
esattametne come 1 pulsante per accendere le 3 apliques (o come si scrive) della sala...  = una porta del rele'

Se si tratta di luci normali conviene usare i rele' doppi.... cosi risparmi...

esempio.... 6 punti luce.... =>  3 rele'

Per le prese dipende cosa vuoi fare...
controllare i consumi di ogni singola presa? quanta potenza massima? vuoi poter staccare una presa e spegnerla?
piu cose vuoi fare... piu costa Big Grin

ovviamente in cima a questo ti serve un controller... una centralina..
Baran
-MasterOfDisasters-
Fibaro HC2 | ProLiant Micro | Zentyal | Foscam IpCam | Rocki | Denon AVR-X2
#3
(11-04-2016, 02:43 PM)baran Ha scritto: per ogni punto luce ti seve una porta di un rele.
Ci sono rele singoli (ad alto wattaggio) o rele doppi (a medio wattaggio).
Ogni porta comanda un punto luce (o piu faretti... o piu apliques.. insomma... roba che si accende assieme)
Ogni porta e' comandata da uno o piu pulsanti.

quindi.... 3 pulsanti per accendere i faretti della cucina -> una sola porta del rele'
esattametne come 1 pulsante per accendere le 3 apliques (o come si scrive) della sala...  = una porta del rele'

Se si tratta di luci normali conviene usare i rele' doppi.... cosi risparmi...

esempio.... 6 punti luce.... =>  3 rele'

Per le prese dipende cosa vuoi fare...
controllare i consumi di ogni singola presa? quanta potenza massima? vuoi poter staccare una presa e spegnerla?
piu cose vuoi fare... piu costa Big Grin

ovviamente in cima a questo ti serve un controller... una centralina..

ok ci sono.
ogni punto luce 1 relè.
con il rele doppio posso comandare 2 punti luce differenti.

1) per medio e alto wattagio di che potenza parliamo?
2) se il punto luce è comandato da 2 interruttori (esempio la luce delle scale posso accenderla sia in cima che in fondo), il rele devo metterlo su entrambe i pulsanti?


voglio controllare i consumi delle prese principali degli elettrodomestici principali (frigo, forno, microonde, lavastoviglie, lavatrice)
voglio poter controllare la presa in modo da spegnerla e accenderla
per fare queste cose che tipo di accessorio serve? attualmente questi apparecchi sono collegati direttamente ad un interruttore I/0 (ognuno li suo)

per il controller avevo pensato al HC2 della fibaro (o altro, accetto consigli).
#4
(11-04-2016, 05:33 PM)meico Ha scritto: 1) per medio e alto wattagio di che potenza parliamo?

ad esempio i fibaro... il singolo son 3kw... il doppio son due da 1.5kw

(11-04-2016, 05:33 PM)meico Ha scritto: 2) se il punto luce è comandato da 2 interruttori (esempio la luce delle scale posso accenderla sia in cima che in fondo), il rele devo metterlo su entrambe i pulsanti?
Se sono due pulsanti... basta che li colleghi assieme (parallelo) al rele... non ne servono due.

(11-04-2016, 05:33 PM)meico Ha scritto:  
voglio controllare i consumi delle prese principali degli elettrodomestici principali (frigo, forno, microonde, lavastoviglie, lavatrice)
voglio poter controllare la presa in modo da spegnerla e accenderla
per fare queste cose che tipo di accessorio serve? attualmente questi apparecchi sono collegati direttamente ad un interruttore I/0 (ognuno li suo)

Devi mettere un rele con lettura di consumo, come fosse un punto luce. (i widom per esempio)

(11-04-2016, 05:33 PM)meico Ha scritto:  
per il controller avevo pensato al HC2 della fibaro (o altro, accetto consigli).

io ho HC2... per ora mi piace..
Baran
-MasterOfDisasters-
Fibaro HC2 | ProLiant Micro | Zentyal | Foscam IpCam | Rocki | Denon AVR-X2
#5
ma 1.5kw sono un enormità se parliamo di illuminazione.

i widow oltre al monitoraggio consumi permettono anche lo stacco della corrente?




grazie baran per i tuoi consigli Wink
#6
aggiungo un appunto a volte sottovalutato..

rele' doppio 2 punti luce, vero ma devi assicurarti che siano sotto lo stesso circuito di alimentazione altrimenti crei casini esempio
nel quadro ho un differenziale per le luci giorno, quindi posso attivare 2 luci della zona giorno.
Se in cucina ho un differenziale per le luci separato (luci cucinaesempio) non posso collegare una luce cucina e una del soggiorno, perchè hanno un neutro e una fase diversa.

Detto questo per il resto puoi fare tutto, 

controllo prese io ho usato i wall plug per i carichi "grossi" tipo lavatrice, forno, frigo asciugatrice e lavastoviglie
controllo consumi totali un widom con pinza (puoi attivare e disattivare i carichi non necessari che consumano di più se questo rileva assorbimento alto tramite scene)
allarme, puoi usare una UBS e un relè per attivarla e conoscere lo stato ma dipende da allarme a allarme
controllo termostatico, ci sono le testine o i termostati.

devi capiere se hai spazio nelle scatole di derivazione o dietro i pulsanti, per il resto puoi fare quasi tutto..
ciao
#7
(12-04-2016, 09:04 AM)Nexus_77 Ha scritto: aggiungo un appunto a volte sottovalutato..

rele' doppio 2 punti luce, vero ma devi assicurarti che siano sotto lo stesso circuito di alimentazione altrimenti crei casini esempio
nel quadro ho un differenziale per le luci giorno, quindi posso attivare 2 luci della zona giorno.
Se in cucina ho un differenziale per le luci separato (luci cucinaesempio) non posso collegare una luce cucina e una del soggiorno, perchè hanno un neutro e una fase diversa.

Detto questo per il resto puoi fare tutto, 

controllo prese io ho usato i wall plug per i carichi "grossi" tipo lavatrice, forno, frigo asciugatrice e lavastoviglie
controllo consumi totali un widom con pinza (puoi attivare e disattivare i carichi non necessari che consumano di più se questo rileva assorbimento alto tramite scene)
allarme, puoi usare una UBS e un relè per attivarla e conoscere lo stato ma dipende da allarme a allarme
controllo termostatico, ci sono le testine o i termostati.

devi capiere se hai spazio nelle scatole di derivazione o dietro i pulsanti, per il resto puoi fare quasi tutto..
ciao

sottovalutato alla grande.
buono a sapersi.

per il controllo prese il mio problema è che non ho spazio dietro gli elettrodomestici tale da inserire il wall plug (sporge troppo). vorrei tenere i pulsanti I/O e li collegare un rele che mi controlli sia il consumo che l'attivazione.

per il controllo termostatico il mio impianto è attualmente suddiviso in zona giorno e zona notte con due valvole di zona e relativi termostati. a queste dovrei collegare cosa? posso utilizzare i termostati che ho già?
#8
Per le prese, su alcuni io ho fatti una specie di prolunga piatta e poi messo wallplug, tanto non si vede..
Per il termostato, dipende.. Io non uso ancora zwave, sono fedele al mio cronotermostato GSM, comunque ti serve 2 sensori temperatura e un relè per attivare la caldaia.
Ma lascio la parola a chi lo usa
#9
ciao nexus,
quando parli di widom con pinza cosa intendi?

con la tua configurazione quindi non riesci a monitorare i singoli apparecchi ma hai un controllo sui consumi totale, giusto?

mi spiegheresti la differenza tra questi:

WiDom Universal Double Switch
Energy Driven Switch (S or C)
WiDom Universal Relay Switch

grazie.
#10
io ho messo un widom subito dopo il contatore e controllo i consumi totali.
su alcuni apparecchi ho messo i wallplug fibaro o popp e controllo i consumi del singolo apparecchio (su lavatrice, asciugatrice e lavastoviglie. ho creato una scena che quando finisce il ciclo mi arriva una notifica)
se vuoi monitorare tutte le prese in casa, devi mettere un widom o altro per presa, ma ti serve veramente??

allora la differenza è:

WiDom Universal Double Switch  2 relè separati, ognuno con controllo consumo (li uso per le luci)
Energy Driven Switch (S or C)  collegato al contatore controllo assorbimento totale impianto, ha un relè a bordo con controllo consumo per un altro carico 
WiDom Universal Relay Switch relè standard con controllo consumo


Utente(i) che stanno guardando questa discussione:
1 Ospite(i)