Fibaro relay switch FGS 212: dubbio
  • 6 voti - 2.67 media
#1
Gentili forumers, 
volendo monitorare e controllare i vari carichi elettrici di casa (ed in particolar modo: lavatrice, lavastoviglie, forno elettrico e piccolo condizionatore d'aria) in modo che non salti l'interruttore magneto-termico generale, avevo pensato di utilizzare sia le wall plug FGWP 101 che i relay switch FGS 212 (ho installato un HCL).
Per le wall plag non ci sono problemi perché sono, oltre che "sezionatori", anche misuratrici di consumo.
Ma per i relay switch?
Sicuramente ad ogni relè possiamo attribuire il carico che lo attraversa, ed ogni relè rimarrà con i contatti chiusi per permettere l'accensione dell'apparecchio (!) (altrimenti mia moglie chiede il divorzio undefined).
E' allora l'HCL in grado di controllare tutti i carichi elettrici che sono connessi in quel momento ed eventualmente comandare l'apertura di quelli con meno priorità?! E quando la potenza ritorna disponibile, ricollegarli nuovamente?
#2
... oppure abbiamo bisogno di un energy-meter / power meter / wattmetro (tipo Widom o Aeon Labs) a monte di tutto?!
#3
Ciao
non mi risulta che i rele' fibaro registrino la potenza assorbita.
E' un interruttore acceso/spento.

Per il monitoraggio ti consiglio di prendere i rele' Widom che riportano anche la potenza assorbita.
Baran
-MasterOfDisasters-
Fibaro HC2 | ProLiant Micro | Zentyal | Foscam IpCam | Rocki | Denon AVR-X2
#4
Ciao, per scopi simili ai tuoi io ho montato un Widom Energy driven switch (ver C) nel quadro elettrico di casa per avere una misurazione complessiva di tutti i carichi. In questo modo il rilevamento del l'eccesso di carico tiene conto di tutto, anche dei carichi non direttamente pilotati. Una volta rilevato il consumo eccessivo puoi spegnere progressivamente i carichi "importanti" (lavatrice, forno...) tramite i wall plug e farli riaccendere ma onestamente visto che non puoi usare Lua penso che devi valutare come gestire questo comportamento (la riaccensione più che altro) con le scene a blocchi
#5
il problema con le scene a blocchi e' che poi si rischia l'effetto pendolo a causa dell'intelligenza limitata

troppo carico = spengo la lavatrice.... che fa scendere il carico.. quindi la riaccendo... e quindi la rispengo Big Grin
Baran
-MasterOfDisasters-
Fibaro HC2 | ProLiant Micro | Zentyal | Foscam IpCam | Rocki | Denon AVR-X2
#6
Esatto, pensavo anche io ad una cosa simile. In Lua bisogna scrivere una scena che ha un ciclo di attesa attiva durante il quale si controllano i carichi (ho fatto una cosa del genere per tracciare i consumi dei cicli di lavatrice e lavastoviglie) ma con le scene a blocchi non so come si possa fare.
#7
Ciao a tutti, 
una domanda relativa a questo thread:
meglio WiDom Energy Driven Switch (ver C) oppure Aeotec by Aeon Labs’ Home Energy Meter ?
Non sono molto esperto in merito e, almeno per ora, ho molta difficoltà a capirne le differenze
Grazie a tutti
Roby
#8
OK. Tutto chiaro.
Un possibile schema a blocchi non potrebbe essere:
"quando (se) lettura del widom energy è < di (3KW-carico spento) allora (then) riaccendi il carico"?
Un saluto a tutti.
Rob
#9
Secondo me con una scena del genere lanciata per tutti gli elettrodomestici se non ti aiuti con qualche variabile globale corri il rischio di accenderli e spegnerli tutti insieme andando il loop


Utente(i) che stanno guardando questa discussione:
1 Ospite(i)